L'Università di Bari laurea il primo "studente rifugiato"


Martedì 19 novembre, nell’Aula Magna “Aldo Cossu” del Palazzo Ateneo, il Rettore dell’Università di Bari, Stefano Bronzini, ha consegnato la pergamena di laurea ad Afewerki GHEBREMICHAEL, il primo “studente-rifugiato laureato” dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, diventato in tre anni esatti dottore in Scienze politiche – Relazioni Internazionali, con una tesi di laurea sull’Eritrea nella politica estera italiana dal 1949 al ’91.

Il Centro per l’Apprendimento Permanente dell’Università di Bari (C.A.P) ha aiutato Michael ad ottenere i documenti necessari per l’iscrizione ai corsi accademici, occupandosi del riconoscimento dei titoli di studio pregressi, primo passo per l’integrazione accademica. “E’ un risultato di squadra, una grande soddisfazione per l’intera comunità formativa dell’Ateneo”, ha dichiarato la prof.ssa Fausta Scardigno, presidente del C.A.P.





CONTATTI

+39.080.571.4044

redazione.radio@uniba.it

  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Instagram Icona sociale

NOTA SULLA PRIVACY 

© 2018 Ufficio di Supporto alla Comunicazione - Uniba